L’importanza della gratitudine nella tua vita

’importanza della gratitudine nella tua vita

Articolo scritto dalla Dr.ssa Martina Di Dio

1. Cosa si intende per gratitudine?

Nel campo della psicologia risulta raro trovare il concetto di gratitudine e il termine stesso appare poco nella letteratura e nei manuali degli addetti ai lavori. 

Fitzgerald (1998) identifica tre componenti della gratitudine: 

  1. Un caldo senso di apprezzamento per qualcuno o qualcosa
  2. Un senso di benevolenza e vicinanza verso quella persona/cosa
  3. Una predisposizione ad agire che scorre dall’apprezzamento verso la vicinanza

Solomon (1977) la descrisse come un sentimento “che aumenta intrinsecamente l’autostima”. 

Questo sentimento ha connotazioni spirituali: in questa attitudine le persone riconoscono di essere connesse tra loro misteriosamente e miracolosamente, come parte di qualcosa di più grande e trascendentale.

2. Perchè ci risulta difficile essere grati?

McDougall afferma che per poterci muovere verso un senso di gratitudine è prima necessario sentire dentro di noi questo sentimento caloroso e piacevole ma anche riconoscere che l’altro ha fatto per noi qualcosa che noi non possiamo fare per noi stessi. Riconoscere di essere interdipendenti scopre nella maggior parte di noi un sentimento di ambivalenza che può coincidere con il sentirsi “inferiori”. 

Nella società moderna mossa da impeti di individualismo e potere risulta difficile mettere da parte giudizi che riguardano un senso di debito e/o di dipendenza. Talvolta questo determina un sentimento di orgoglio pronunciato e una necessità di auto-sufficienza quasi divina. Là dove il mondo viene percepito come competitivo e diffidente diventa necessario possedere forza e inviolabilità.

3. Il legame tra gratitudine e benessere psicologico

Secondo filosofi e psicologi la gratitudine è un’emozione complessa che gioca un ruolo fondamentale nel benessere psicologico dell’individuo. 

  1. Senso di connessione sociale: esprimere gratitudine contribuisce a rafforzare la nostra rete sociale. Allo stesso tempo sentirsi apprezzati e riconosciuti sviluppa a sua volta un senso di appartenenza che risulta una risorsa importante per il benessere emotivo.
  2. Aumento del senso di soddisfazione: il fatto in sé di riconoscere il dono/atto ricevuto porta la nostra mente a concentrarci maggiormente su elementi positivi anziché sulla mancanza. 
  3. Miglioramento delle relazioni interpersonali: esprimere gratitudine contribuisce a creare relazioni soddisfacenti. Sentire che il nostro contributo è apprezzato ci rende maggiormente propensi a continuare ad essere connessi e generosi.
  4. Dare significato e valore alla vita: in una società fluida e veloce è facile perdere di vista il senso di ciò che facciamo, di ciò che siamo. Riconoscere il valore degli altri e dl loro contributo porta a una maggiore consapevolezza del significato delle relazioni e delle esperienze. 
  5. Riflessione su cosa è davvero importante: cercare di identificare le cose e le persone per cui siamo grati ci aiuta a definire i nostri valori e a concentrarci su ciò che da significato alla nostra vita.

4. La prospettiva della gestalt

 

La gestalt è un approccio di psicoterapia che da molta importanza a ciò che accade nel qui ed ora, all’autoconsapevolezza e all’integrazione delle diverse parti della persona. 

All’interno di questa prospettiva, la gratitudine viene vista come una risorsa psicologica importante che può svolgere un ruolo significativo nella promozione del benessere psicologico. In che modo?

  1. Promuove la capacità di essere presente nel qui ed ora ogni volta che ci sforziamo a spostare il focus su ciò che sta accadendo e ciò che abbiamo nella nostra vita piuttosto che concentrarci su ciò che ci manca.
  2. Facilita la capacità di integrare parti di noi che non sempre sentiamo come “piacevoli” o “belle” portando a un atteggiamento di maggiore accettazione: queste parti, infatti, sebbene nel momento attuale risultino disfunzionali, in passato ci hanno permesso di sopravvivere. Inoltre, essere grati di ciò che siamo e di ciò che abbiamo intorno a noi ci aiuta a comprendere come le sfide e le difficoltà ci hanno permesso di crescere. 
  3. Funge da catalizzatore per la nostra crescita personale: là dove riconosciamo con gratitudine le sfide che la vita ci ha posto davanti possiamo vedere con più chiarezza le risorse che siamo riusciti a sviluppare e quindi sfruttarle a pieno. 

5. Cosa significa praticare la gratitudine?

La corrente della psicologia positiva e umanistica ritiene che il primo elemento per il raggiungimento del benessere abbia anche a che fare con le emozioni positive, e si divide in tre parti attinenti al passato, futuro e presente. Praticare la gratitudine offre un forte ritorno sull’investimento.

5.1 Espressione verbale

Esprimere verbalmente o per iscritto il tuo senso di gratitudine verso una persona importante, un luogo o un oggetto risulta rafforzare il senso di legame sociale e di connessione con gli altri. In uno studio dell’Università della Pennsylvania, Seligman (2003) ha scoperto che scrivere una lettera di gratitudine a una persona importante del nostro passato produce miglioramenti tangibili nel senso di benessere percepito, e che questi effetti durano fino a sei mesi.

Altri studi (trac cui Lambert e collaboratori, 2009) hanno visto come praticare la gratitudine attraverso l’utilizzo della scrittura porta il soggetto verso un minore materialismo, un maggiore distacco e un decentramento graduale dalle emozioni negative. 

5.2 Meditazione

La pratica della gratitudine nel buddismo è vista come un modo per coltivare la compassione e l’amore verso sé e gli altri. Risulta necessario riflettere attivamente e quotidianamente su tutto ciò per cui sei grato: aspetti specifici della tua vita, persone che ti sono care, esperienze positive, salute. 

Ciò che la filosofia buddista ci può insegnare attraverso la pratica quotidiana della meditazione è inoltre sentire la soddisfazione di ciò che abbiamo nel momento presente, grati di poter assaporare e godere anche di cose semplici. 

Stai attraversando un momento difficile? Prenota una sessione gratuita e inizia ora a risolvere i tuoi problemi, attraverso l’aiuto della Dr.ssa Martina Di Dio.

I nostri link preferiti